Dettaglio del progetto 2016

complesso-parrocchiale-santa-maria-di-nazareth / Arch. Francesco Salvatore Genco

Progettista  Arch. Francesco Salvatore Genco
Location  via di Boccea n. 590 – 00166, Roma
Design Team  

Arch. Francesco Salvatore Genco
Ing. Marcello Leoni
Ing. Daniele Frasson
Collaboratore:
Arch. I. Antonia Genco

Anno  2016
Crediti Fotografici  

Le foto sono state realizzate da:
Studio Genco e Simone Ciampanella

Foto esterni:

Descrizione del progetto

\\\\\\\”Vino nuovo in otri nuovi\\\\\\\” (Mc 2,22)

\\\\\\\”Mezzo secolo fa la gente che veniva ad abitare a Casalotti avvertì la necessità di mettersi insieme e di dar vita ad una parrocchia convinta di trovare un solido fondamento alla costruzione delle proprie case e del quartiere nella parola del Vangelo e nell\\\\\\\’esperienza di fraternità della comunità cristiana. Oggi i figli e i nipoti di quelle persone potranno ancora trovare un punto di riferimento e di accoglienza.\\\\\\\” Mons. Gino Reali
L\\\\\\\’intervento ha riguardato la realizzazione di un\\\\\\\’aula per le celebrazioni, della sagrestia e dei necessari locali pastorali e di servizio ricavati da un precedente teatro/aula magna ed ambienti circostanti dell\\\\\\\’originario “Collegio Internazionale della Custodia di Terra Santa” costruito agli inizi degli anni \\\\\\\’60 dall’Ordine dei Frati Minori nel quartiere Casalotti-Boccea di Roma.
La trasformazione da aula magna a chiesa, ottenuta mediante cambio d\\\\\\\’uso funzionale, ha coinvolto anche i locali del piano interrato. Il solaio inclinato a gradoni dell\\\\\\\’aula preesistente, demolito e ricostruito con nuovo solaio in acciaio, è stato riportato al livello del piano di ingresso per creare uno spazio più ampio adeguato alle nuove necessità liturgiche; al piano interrato è stata operata una bonifica strutturale sia sui pilastri esistenti, opportunamente consolidati, sia sulle fondazioni. La realizzazione della navata laterale destra ha contribuito a ricavare un luogo dedicato al rito del battesimo ottenendo una giusta armonia tra lo spazio, la luce che lo irradia e l\\\\\\\’uso sapiente dei materiali (cotto e travertino utilizzato anche per gli arredi sacri). Per consentire un migliore accesso al piano interrato, oltre all\\\\\\\’uscita di sicurezza a rampe inclinate, è stata realizzata una nuova scala in c.a.. Il recupero dell\\\\\\\’immobile al piano terra ha coinvolto i locali pastorali e le strutture a servizio della comunità dei frati. E\\\\\\\’ stato anche ricavato un ampio spazio per il coro raggiungibile dall\\\\\\\’aula.

Relazione illustrativa del progetto
Scarica la relazione

Foto interni

Disegni tecnici

TORNA ALLA PAGINA DEI PROGETTI